(Italiano) Grappa riserva all’uva di Grapariol

Il Grapariol è un rarissimo vitigno a bacca bianca discendente dal Raboso, di origine antichissima, riscoperto nel lavoro di recupero di vecchi vitigni (qui credo tu possa scrivere molto di più, se non altro mettere papà come fautore della rinascita). Grappolo di media grandezza, allungato, cilindrico, spesso alato, abbastanza spargolo e termina generalmente a punta doppia, come il Raboso Piave

 

“RISERVA” è un’acquavite di vinaccia. Viene definita “riserva” poiché, per legge, riposa almeno 18 mesi in botti di legno all’interno di un deposito fiscale. La “RISERVA BARBARAN” è comunque un “blend”, cioè una grappa composta da più acquaviti di vinaccia di diversa tipologia e di diverse annate. In quest’ultimo caso si è arrivati sino ad un massimo di 4 anni. Le botti utilizzate sono barriques di legni diversi e non necessariamente di primo ciclo. Ciascuna tipologia di legno contribuisce individualmente a conferire una specifica caratterizzazione del prodotto, sia in relazione delle diverse annate di produzione che in corrispondenza della naturale ed imprevedibile maturazione del prodotto in fase di invecchiamento. La straordinaria unicità di questa grappa è dovuta all’infusione di Uve di Grapariol in avanzata maturazione. L’alcolicità ricava dalla buccia dell’uva una forte aromaticità ed estrae dal succo una gentile parte zuccherina La grappa “RISERVA BARBARAN” potrebbe, nel tempo, presentare leggere differenze di colorazione o lievi sedimenti, ciò è dovuto all’assoluta artigianalità e genuinità del prodotto stesso.

 

Specifiche Tecniche

“RISERVA BARBARAN” non contiene coloranti aggiunti. La sua “nuance” è il risultato della permanenza in legno. Le modalità di trattamento dei contenitori e le diverse tipologie dei legni usati, cedono a questo distillato sostanze organiche e coloranti inaspettate.

 

“RISERVA BARBARAN”, grazie a nuove tecniche di lavorazione, ha un contenuto di olii essenziali estremamente ridotto (chimicamente la quantità è definita “tracce”), ciò favorisce una facile bevibilità ed esalta la sua straordinaria digeribilità.